Accedi

Recuperare la parola d'ordine

Cerca
 
 

Risultati secondo:
 


Rechercher Ricerca avanzata

Chi è in linea
In totale ci sono 2 utenti in linea :: 0 Registrato, 0 Nascosti e 2 Ospiti

Nessuno

Il numero massimo degli utenti in linea è stato 40 il Gio Nov 13, 2014 11:49 am
Meteo
Sky News

L'uso dell'intenso

Pagina 1 di 2 1, 2  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

L'uso dell'intenso

Messaggio Da John Fernandez il Mer Nov 13, 2013 1:46 pm

E' accertato che fare buffxbuff (brinato x brinato)anno dopo anno fara' si che si finira' a produrre soggetti con poco colore e con un piumaggio di scarsa qualita'.Percio il buon uso dell'intenso e' indispensabile in un allevamento di glosters. Detto questo pero' ,nella nostra razza, son si puo' sempre fare intenso x buff perche' se si fa cosi' si avrebbe un effetto negativo sulla rotondita' e sul collo.Allora si deve programmare bene, cioe' fare buffxbuff ,per accertarsi di una buona rotondita',buona testa ecc,e ogni tanto anni si fa brinato x intenso.Un buon allevatore sapra decidere quando si deve accoppiare un soggetto brinato con un intenso.Ci sono varie teorie su quando si deve accoppiare con un intenso, c'e' chi dice ogni tre anni e chi sostiene che un buon allevatore saprebbe quando si deve fare l'accoppiamento con un intenso.
Si deve precisare che non tutti gli intensi sono della qualita' desiderata.Il tipo d'intenso dne andrebbe bene e' quello che possiede un piumaggio duro, piuma stretta e di un una tessitura fine, come seta. Il piumaggio dev'essere aderente al corpo.Il colore lucente si intravede lungo tutta la piuma.
Io penso che quando si compra un intenso si deve farlo da un buon allevatore. Questo allevatore dovrebbe avere degli ottimi/buoni brinati perche' se ha buoni brinati con un buon colore e buon piumaggio allora certamente dovrebbe avere dei buoni intensi nel suo allevamento.L'intenso che io comprerei dovrebbe avere un colore forte e lucente, un piuaggio aderente al corpo e una buona forma e  altre caratteristiche che sono inidpensabili in un buon gloster. Io darei una buona occhiata intorno al collo per accertarmi che non ci sia alcuna brinatura.
Comprare un/una corona o consort dipende molto dalle esigenze di chi compra e dai soggetti disponibili dall'allevatore che cede. Per me fa poca differenza, l'importante e' la qualita' del soggetto. Forse una considerazione da tener in mente e' che un maschio si puo' usare con piu' femmine e che le ottime/buone femmine intense sono piu' difficilmente cedute.
Mi ricordo di aver letto un articol del signor Wallace, un ottimo allevatore inglese che scrisse che loro accoppiano femmine intense con i migliori maschi corona del loro allevamento e cosi' facendo hanno prodotto alcuni dei migliori corona che hanno avuto nel loro allevamento.
Qual'e' la vostra esperienza in merito a questa discussione ?

John Fernandez
Expert
Expert

Messaggi : 102
Data d'iscrizione : 07.10.13
Età : 70
Località : malta

Tornare in alto Andare in basso

Re: L'uso dell'intenso

Messaggio Da Bernardini Alessandro il Mer Nov 13, 2013 5:05 pm

.......gran bella discussione, si John, anche io ho letto lo scritto di Wallace, pero' in merito ad intensi non ho esperienza, perche non li ho mai avuti in allevamento, infatti quest'anno ero a Bologna insieme a Matteo, e per la prima volta ho acquistata una femmina verde intensa, con un lipocromo molto acceso, ed da come lo descrivi te John, con piuma dura affusolato ecc, be' rispecchia proprio questo standard, infatti e' una corona, molto piccola ed affusolata, infatti la voglio accoppiare con due maschi consort, che sono derivati da un accoppiamento BuffXBuff, cioe' brinato X brinato, infatti hanno una gran bella rotondita', e poi voglio accoppiarla con un terzo maschio consort, che ha una testa che sembra un crest, vedremo un po', e qui pongo un'altra domanda, e' meglio il maschio inenso, o la femmina intensa? quali potrebbero essere le peculiarita' del maschio o della femmina?tongue pale rabbit


Ultima modifica di Bernardini Alessandro il Lun Nov 18, 2013 6:19 am, modificato 1 volta

Bernardini Alessandro
Master
Master

Messaggi : 1221
Data d'iscrizione : 23.09.13
Età : 61
Località : Anguillara Sabazia

http://www.bernagloster.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: L'uso dell'intenso

Messaggio Da Giulio G. il Dom Nov 17, 2013 10:54 pm

Come ha detto John, in genere si acquista un maschio intenso,(verde)che si può accoppiare a più femmine e, se lavora bene, lo puoi tenere diversi anni, cosa che non riesci a fare con una femmina.
Qualche intenso lo ho avuto, eccetto quest'anno che ho perso le due femmine verdi
che volevo far riprodurre.
Io lo uso quando vedo che ho qualche bel soggetto che sbuffa troppo dai fianchi.
Per mantenere nei soggetti un buon lipocromo, non basta usare l'intenso, bisogna anche accoppiare e/o tenere i canarini che hanno più lipocromo, scartando quelli troppo opachi.
Anche l'uso del cinnamon vuole fatto con attenzione, i maschi portatori perdono lipocromo e lucentezza, perciò non vorrebbero usati nella riproduzione dei verdi, o almeno se non si può fare in altro modo.
Usare il Corona o il Consort intenso, stà al materiale che si ha a disposizione.
Le belle corone vengono con la piuma lunga !!
Questa è la mia idea, ma si può discutere.

Giulio G.
Moderatore
Moderatore

Messaggi : 282
Data d'iscrizione : 27.09.13
Età : 66
Località : Modena

Tornare in alto Andare in basso

Re: L'uso dell'intenso

Messaggio Da Bernardini Alessandro il Lun Nov 18, 2013 6:27 am

.........infatti Giulio, pero lo scritto di Wallace che ho letto su un giornalino che 2 anni fa mi mando' il club, dice che chi ha una femmina intensa in allevamento, e' fortunato, cioe' ha un passo in piu', poi a parte che l'unico intenso dcente che ho trovato e con un buon lipocromo " difficile da trovare " era quello che mi ha ceduto a Bolognas Stefano Frisullo, quindi quando dico e' meglio avere uina femmina o un maschio intenso, io  quello che volevo sapere, visto che la femmina da alla prole la forma e posizione, avendo una femmina corona, dovrebbero venir fuori credo piu' corone? e comunque migliori? che ne dite,  certo poi come dici te, chi a dei gloster con un buon lipocromo deve tenerseli per migliorarlo con altri che hanno sempre un buon lipocromo, io 4 anni fa, alla prima mostra che si fece ad S. Apollinare, vidi una femmina corona esposta da Tellaroli, era talmente di un giallo acceso, che illuminava la cage. 

Bernardini Alessandro
Master
Master

Messaggi : 1221
Data d'iscrizione : 23.09.13
Età : 61
Località : Anguillara Sabazia

http://www.bernagloster.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: L'uso dell'intenso

Messaggio Da Giulio G. il Lun Nov 18, 2013 11:10 pm

Corona e Consort dovrebbero nascere metà e metà.
Nel mio allevamento ì consort sono in numero maggiore,

Giulio G.
Moderatore
Moderatore

Messaggi : 282
Data d'iscrizione : 27.09.13
Età : 66
Località : Modena

Tornare in alto Andare in basso

Re: L'uso dell'intenso

Messaggio Da John Fernandez il Mar Nov 19, 2013 1:39 pm

Ciao Alessandro, piu CORONA !!!......non si puo stabilire.
Certamente come ha scritto , mi pare Giulio, e piu difficile essere ceduti una femmina buona perche essa dovrebbe trasmettere la forma.
Io penso che un o una intensa con scarsa forma serve poco anche se si deve stare attenti a bilanciare una coppia.

John Fernandez
Expert
Expert

Messaggi : 102
Data d'iscrizione : 07.10.13
Età : 70
Località : malta

Tornare in alto Andare in basso

Re: L'uso dell'intenso

Messaggio Da Giovane il Lun Dic 09, 2013 7:28 pm

Ciao a tutti ragazzi, ci sono gloster che proprio 
non riesco a capire se sono intensi o brinati, 
mi spiegate voi come fate a distinguerli, grazie.

Giovane
Junior
Junior

Messaggi : 60
Data d'iscrizione : 04.11.13
Età : 55
Località : Piscina

Tornare in alto Andare in basso

Re: L'uso dell'intenso

Messaggio Da Matteo il Lun Dic 09, 2013 8:45 pm

l'intenso ha un lipocromo molto carico e brillante,a confronto con gli altri salta subito agli occhi. A volte alcuni soggetti possono trarre in errore perchè magari provengono da un intenso e hanno un gran lipocromo ma si nota una brinatura alla base del collo o nel sotto gola,che indica un brinato.Questi soggetti sono anche detti semi intensi pur non essendoli perche si possono usare come se lo fossero in riproduzione,salvo il fatto che correggeranno il piumaggio ma non daranno mai intensi e quindi se si vuole anche la categoria da esporre non vanno bene.

Matteo
Admin
Admin

Messaggi : 1002
Data d'iscrizione : 18.09.13
Età : 40
Località : Modena

http://ilgloster.wordpress.com/

Tornare in alto Andare in basso

Re: L'uso dell'intenso

Messaggio Da Giulio G. il Lun Dic 09, 2013 10:48 pm

Giovane, gli intensi che non riesci a classificare, sono dei verdi unicolore o verdi appena pezzati ?
Il colore tende ad incupire e si nota meno l'intensità del lipocromo.

Giulio G.
Moderatore
Moderatore

Messaggi : 282
Data d'iscrizione : 27.09.13
Età : 66
Località : Modena

Tornare in alto Andare in basso

Re: L'uso dell'intenso

Messaggio Da Bernardini Alessandro il Mar Dic 10, 2013 6:44 am

.......ottima discussione, anche io ho questo dubbio su di un paio di gloster, postiamo foto se possiamo, cossi ci possiamo confrontare con le nostre idee ed opinioni di accoppiamento.   

Bernardini Alessandro
Master
Master

Messaggi : 1221
Data d'iscrizione : 23.09.13
Età : 61
Località : Anguillara Sabazia

http://www.bernagloster.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: L'uso dell'intenso

Messaggio Da Matteo il Mar Dic 10, 2013 10:30 pm

Provo a fare chiarezza inserendo alcune foto :

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
Gloster femmina corona intensa cinnamon melaninica .

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
Gloster maschio corona verde intenso melaninico.

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
gloster maschio corona brinato variegato.

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
Gloster femmina consort verde brinata melaninica.


[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
Gloster maschio corona intenso lipocromico.


La differenza è notevole,notate che nei brinati è presente un aurea biancastra nel sottogola appena al di sopra del petto,invece gli intensi  hanno colorazione omogenea ,brillante e carica di colore.

Matteo
Admin
Admin

Messaggi : 1002
Data d'iscrizione : 18.09.13
Età : 40
Località : Modena

http://ilgloster.wordpress.com/

Tornare in alto Andare in basso

Re: L'uso dell'intenso

Messaggio Da Giovane il Mer Dic 11, 2013 1:36 am

Grazie matteo comincio a capire qualcosina in più, 
per quanto riguarda piuma lunga, piuma larga, 
piuma corta, come si riconoscono? la piuma lunga 
sono quelli con i sbuffi sui fianchi? 

Giovane
Junior
Junior

Messaggi : 60
Data d'iscrizione : 04.11.13
Età : 55
Località : Piscina

Tornare in alto Andare in basso

Re: L'uso dell'intenso

Messaggio Da claudio08 il Mer Dic 11, 2013 8:47 am

Mi intrometto nella discussione per segnalare un articolo della Commissione Tecnica Nazionale Canarini di Forma e Posizione Lisci dal titolo "piumaggio intenso e brinato: quali differenze?",pubblicato su I.O. nel novembre 2008
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]

claudio08
Senior
Senior

Messaggi : 316
Data d'iscrizione : 20.11.13
Età : 55
Località : rocca di papa

Tornare in alto Andare in basso

Re: L'uso dell'intenso

Messaggio Da Matteo il Mer Dic 11, 2013 10:49 pm

Giovane ha scritto:Grazie matteo comincio a capire qualcosina in più, 
per quanto riguarda piuma lunga, piuma larga, 
piuma corta, come si riconoscono? la piuma lunga 
sono quelli con i sbuffi sui fianchi? 


Lintensa cinnamon della prima foto anche se sbuffa è piuma corta e tirata,perchè lo sbuffo è un atteggiamento dato dalla postura.Lo dico con certezza perchè l'ho allevata io.
L'ultima foto invece ritrae un lipocromico a piuma lunga,ma con un buon piumaggio.
La piuma corta e brillante serve per correggere quei piumaggi troppo lunghi ma spenti di colore,frutto di troppi accoppiamenti tra brinati. L'intenso a piuma lunga invece si usa come fosse un brinato,quindi con piumaggi non esasperati ma spenti,con poco lipocromo.
L'argomento è abbastanza duro da digerire tantè che anche io devo ancora fare esperienza e per tanti resta un tabou,anche dopo molti anni d'allevamento. scratch 

Matteo
Admin
Admin

Messaggi : 1002
Data d'iscrizione : 18.09.13
Età : 40
Località : Modena

http://ilgloster.wordpress.com/

Tornare in alto Andare in basso

Re: L'uso dell'intenso

Messaggio Da Bernardini Alessandro il Gio Dic 12, 2013 6:13 am

........sempre per capire, allora se il reiterato accoppiamenti tra brinati produce lipocromo slavato, e' un accoppiamento da non fare? quindi sarebbe opportuno fare sempre si corona per consort, ma intenso per brinato? drunken  drunken

Bernardini Alessandro
Master
Master

Messaggi : 1221
Data d'iscrizione : 23.09.13
Età : 61
Località : Anguillara Sabazia

http://www.bernagloster.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: L'uso dell'intenso

Messaggio Da Bernardini Alessandro il Gio Dic 12, 2013 11:11 am

Questa e' la mia intensa, che ne pensate, posso azzardare alcuni accoppiamenti.
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]










[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

Bernardini Alessandro
Master
Master

Messaggi : 1221
Data d'iscrizione : 23.09.13
Età : 61
Località : Anguillara Sabazia

http://www.bernagloster.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: L'uso dell'intenso

Messaggio Da John Fernandez il Gio Dic 12, 2013 1:32 pm

Mi sembra un buon soggetto d"accoppiare, un buon stock bird. 

John Fernandez
Expert
Expert

Messaggi : 102
Data d'iscrizione : 07.10.13
Età : 70
Località : malta

Tornare in alto Andare in basso

Re: L'uso dell'intenso

Messaggio Da Bernardini Alessandro il Gio Dic 12, 2013 9:30 pm

.......grazie John, ma cosa significa stock bird? 

Bernardini Alessandro
Master
Master

Messaggi : 1221
Data d'iscrizione : 23.09.13
Età : 61
Località : Anguillara Sabazia

http://www.bernagloster.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: L'uso dell'intenso

Messaggio Da Matteo il Gio Gen 16, 2014 10:58 pm

Mio parere personalissimo, farei coppia fissa con maschio verde abbastanza in taglia che abbia buona testa (con fronte larga) e piuma medio lunga.

Matteo
Admin
Admin

Messaggi : 1002
Data d'iscrizione : 18.09.13
Età : 40
Località : Modena

http://ilgloster.wordpress.com/

Tornare in alto Andare in basso

Re: L'uso dell'intenso

Messaggio Da Bernardini Alessandro il Ven Gen 17, 2014 5:56 pm

Matteo ha scritto:Mio parere personalissimo, farei coppia fissa con maschio verde abbastanza in taglia che abbia buona testa (con fronte larga) e piuma medio lunga.




.......Matteo perche mi consigli questo tipo di accoppiamento?     

Bernardini Alessandro
Master
Master

Messaggi : 1221
Data d'iscrizione : 23.09.13
Età : 61
Località : Anguillara Sabazia

http://www.bernagloster.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: L'uso dell'intenso

Messaggio Da Matteo il Ven Gen 17, 2014 10:23 pm

Perchè io sono solito utilizzare il metodo di compensazione per poi andare in cosanguineità. Coppia fissa perchè essendo una femmina semplifica molto. 

Matteo
Admin
Admin

Messaggi : 1002
Data d'iscrizione : 18.09.13
Età : 40
Località : Modena

http://ilgloster.wordpress.com/

Tornare in alto Andare in basso

Re: L'uso dell'intenso

Messaggio Da Matteo il Ven Gen 17, 2014 10:29 pm

Io la femmina l'ho vista anche dal vivo a Bologna e mi sembra buona solo leggera  di corpo  e testa,ma essendo un'intensa è normalissimo.In compenso ha un buon piumaggio e lipocromo carico,piuma corta e ben asserita al corpo.Per questo la vedo bene con un brinato un po in taglia e di piumaggio sul lungo.Se ti dice bene tiri fuori dei buoni soggetti...

Matteo
Admin
Admin

Messaggi : 1002
Data d'iscrizione : 18.09.13
Età : 40
Località : Modena

http://ilgloster.wordpress.com/

Tornare in alto Andare in basso

Re: L'uso dell'intenso

Messaggio Da Bernardini Alessandro il Sab Gen 18, 2014 5:15 pm

Matteo ha scritto:Io la femmina l'ho vista anche dal vivo a Bologna e mi sembra buona solo leggera  di corpo  e testa,ma essendo un'intensa è normalissimo.In compenso ha un buon piumaggio e lipocromo carico,piuma corta e ben asserita al corpo.Per questo la vedo bene con un brinato un po in taglia e di piumaggio sul lungo.Se ti dice bene tiri fuori dei buoni soggetti...
.......infatti Matteo, ho 2\3 maschi consort in ballo vedrema a fine Febbraio come vanno le cose.   

Bernardini Alessandro
Master
Master

Messaggi : 1221
Data d'iscrizione : 23.09.13
Età : 61
Località : Anguillara Sabazia

http://www.bernagloster.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: L'uso dell'intenso

Messaggio Da Claudio Scuderi il Dom Gen 19, 2014 10:16 am

in un buon allevamento ci devono essere obligatoriamente l'intenso sia per piumaggi che per coprire tutte le categorie.quest'anno mettero su 10 coppie di intensi per brinati con piumaggi corti.

Claudio Scuderi
Expert
Expert

Messaggi : 114
Data d'iscrizione : 11.11.13
Età : 45
Località : trecastagni ct

Tornare in alto Andare in basso

Re: L'uso dell'intenso

Messaggio Da Bernardini Alessandro il Dom Gen 19, 2014 4:23 pm

Claudio Scuderi ha scritto:in un buon allevamento ci devono essere obligatoriamente l'intenso sia per piumaggi che per coprire tutte le categorie.quest'anno mettero su 10 coppie di intensi per brinati con piumaggi corti.




........ragazzi, spiegatemi cosa vuol dire.     

Bernardini Alessandro
Master
Master

Messaggi : 1221
Data d'iscrizione : 23.09.13
Età : 61
Località : Anguillara Sabazia

http://www.bernagloster.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: L'uso dell'intenso

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 1 di 2 1, 2  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum